News » ACCORDO FIRMATO CON I COMUNI DI CESATE, GARBAGNATE E SOLARO
07/11/2016
ACCORDO FIRMATO CON I COMUNI DI CESATE, GARBAGNATE E SOLARO
Accordo firmato: affitti meno cari grazie all'iniziativa di Comuni Insieme.
 
  Cesate. È stato firmato il 27 settembre, alla presenza dei sindaci dei Comuni di Cesate, Garbagnate Milanese e Solaro, l'accordo locale in materia di canone concordato dei sindacati degli inquilini e dalle associazioni dei proprietari: gli affitti saranno più bassi del 30 percento rispetto al mercato.
  La stipula dell'accordo locale tra le amministrazioni comunali e le associazioni permetterà ai proprietari e agli inquilini di ottenere contratti di locazione a canone concordato, come previsto dalla normativa nazionale 431/1998 e di avere ben chiari i criteri di stipula: tipo di contratto (agevolato, transitorio, per universitari), durata, rinnovo, importo canone e ogni altro aspetto legato al contratto di locazione.
  La sottoscrizione di questi tre accordi segue quella già formalizzata per i comuni di Bollate, Novate Milanese, Baranzate e Senago. La sottoscrizione dell'accordo locale è inserito in una progettazione più ampia, di cui questo è solo il primo passo propedeutico a un lavoro che culminerà nella costituzione, attraverso Comuni Insieme, dell'agenzia sociale della casa.
  L'iniziativa vedrà il coinvolgimento di altri comuni del Piano di zona, con compiti di informazione, promozione e aiuto nella stipula di contratti a canone concordato sul territorio.
  L'accordo è già applicabile, sui siti istituzionali sono pubblicate le modalità di adesione e uno schema di contratto.
  «Comuni Insieme amplia ulteriormente le sue attività a interventi sulle problematiche della casa; un ulteriore passo per integrare politiche sociali ed abitative nel nostro territorio», ha dichiarato Luigi Boffi, amministratore unico di Comuni Insieme.
  I sindaci di Cesate, Garbagnate Milanese e Solaro esprimono un commento congiunto: «Un passo avanti per incentivare gli alloggi sfitti e contrastare il mercato nero. Un'azione importante perché riguarda un accordo comune che coinvolge tutti i Comuni dell'ambito di zona; i primi a concludere un accordo tutti insieme su un'area così vasta. La firma rappresenta uno strumento concreto per far incontrare la domanda di locazione con l'utenzache ne fa richiesta».
 
Da settegiorni del 28 ottobre