"La nuova patrimoniale, che ancora una volta sarà applicata sulla casa, si chiama unione Imu + Tasi. Non ce ne era bisogno. Infatti unificare, o meglio, accorpare le due tasse, giustificandolo come mera semplificazione a favore del piccolo proprietario, è una vera e propria balla.
Infatti i Comuni, gestendo in modo autonomo i balzelli, provocheranno un aumento della pressione fiscale sulla casa in maniera inevitabile e questo, chi sta al Governo, lo sa benissimo!
Ma perché la casa non è mai vista come una risorsa ma sempre e solamente come un bancomat dove affidarsi quando c'è da reperire danaro?
Forse sarebbe meglio inseguire sul serio i grandi evasori e non solo a parole."

Un pezzo di Fabio Pucci segretario generale UPPI